Assegnati a Meta (NA) i premi CSI “Papa e Maturo”

Assegnati a Meta (Na) i premi CSI “Papa e Maturo”.
Don Alessio Albertini: “Il loro ricordo è vivo tra noi”.

Sono stati consegnati a Meta di Sorrento i premi del progetto CSI “Con lo sport per educare alla vita”, alla memoria di Antonio Papa e Pasquale Maturo. Gremita la Basilica Pontificia di S. Maria del Lauro, dove è avvenuta la cerimonia. Gli atleti impegnati nelle finali regionali giovanili e i dirigenti dei comitati di Napoli, guidati da Renato Mazzone, e della Campania, con la prima guida Enrico Pellino, che hanno promosso l’iniziativa, hanno raggiunto la Basilica in processione. Ricordati con un commosso applauso Antonio e Pasquale, presenti i familiari dei due giovani dirigenti del Centro Sportivo Italiano scomparsi.
Il premio Antonio Papa è stato ritirato dalla Volley Volla (comitato di Napoli), mentre quello dedicato a Pasquale Maturo dall’oratorio S. Antonio (comitato di Salerno). Una targa ricordo è andata a tutte le società partecipanti. Nel corso della serata ricordate anche le figure di altri due dirigenti campani, Vincenzo Ievolella e Giovanni Battista Pelosi; un riconoscimento è stato assegnato alle due famiglie. Successivamente la moglie di Pasquale Maturo ha ritirato, in compagnia delle figlie, il discobolo d’oro al merito sportivo, che era stato assegnato a Pasquale lo scorso anno.
A Meta è intervenuto don Alessio Albertini, consulente nazionale ciessino, che poi ha officiato la S. Messa: “Il loro ricordo è vivo tra noi”, ha detto il sacerdote, abbracciando al termine della funzione religiosa i familiari più stretti degli scomparsi, tra cui Salvatore Maturo, storico dirigente dell’Associazione napoletana e campana e da anni consigliere di presidenza nazionale del CSI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *